venerdì 29 aprile 2016

Il colossale inganno perpetrato da una casta di banchieri che domina il mondo..

Rivelazioni non Autorizzate - Il sentiero occulto del potere- Il colossale inganno perpetrato da una casta di banchieri che domina il mondo.. Marco Pizzuti
LIBRI
Rivelazioni non AutorizzateIl sentiero occulto del poteresu Il Giardino dei Libria prezzo scontato
Marco Pizzuti 

Molti interrogativi riguardo ai grandi capovolgimenti della storia qui trovano inquietanti risposte. I documenti raccolti da svariati ricercatori sono ormai in grado di dimostrare come un super-governo ombra, diretto dall'alta finanza internazionale, coordina da tempo le azioni e i programmi dei nostri rappresentanti di ogni colore politico per realizzare disegni di dominio assoluto, di globalizzazione.

Si tratta di ciò che la massoneria ama eufemisticamente definire "Nuovo Ordine Mondiale", un piano secolare che contempla la concentrazione di tutte le risorse del pianeta nelle mani di una infima élite di super-banchieri. Solo conoscendo i retroscena e gli obiettivi delle società occulte a cui sono appartenuti e appartengono tutt'ora tutti i maggiori protagonisti della storia possiamo provare a comprendere realmente il passato, il presente, e forse anche il nostro futuro.

Un'analisi dettagliata e approfondita del vero ruolo esercitato dalle società segrete nel corso della storia. Un libro esplosivo, che attraverso documenti raccolti da svariati ricercatori, fa finalmente luce su eventi epocali, come i conflitti mondiali, il terrorismo internazionale e la nascita delle grandi ideologie. È solo fantapolitica, come amano farci credere le versioni ufficiali?


E' un libro che dovrebbe essere adottato nelle scuole, un sogno. Contiene verità che fa male conoscere, ma è importantissimo conoscere e diffondere. In Italia la maggior parte della popolazione prende le idee e forma la sua opinione sulla televisione. leggere libri come questo aiuta ad aprire gli occhi sulle falsità che ci raccontano ogni giorno i media e i politici. Rivelazioni non autorizzate è un libro che ci svela chi e perchè ha provocato la prima e la seconda guerra mondiale. rivelazioni non autorizzate parla della massoneria, di chi ha fondato gli Stati Uniti e lo guida a tutt'oggi, della rivoluzione francese, di chi ha fatto l'Italia (sic), chi c'è dietro la dittatura comunista subita dal popolo russo, di Israele, del Nuovo Ordine (Massonico) Mondiale, della truffa del debito, che i media chiamano crisi e dei padroni del pianeta, le elite finanziarie. L'autore spiega in modo molto dettagliato le dinamiche che utilizzano i poteri forti per "comandare" nel vero senso della parola, senza essere esposti direttamente ai popoli. Emblematico è il disegnino nelle prime pagine in cui vi è rappresentato un vitello che può scegliere tra due strade, una a DESTRA l'altra a SINISTRA ma che conducono entrambe al macello. Probabilmente siamo in questa situazione anche noi che diamo la colpa ai politici, ma in realtà i politici stessi sono spesso vittime (BEN RETRIBUITE) e non carnefici di questo sistema. Ci sono poteri tanto invisibili quanto forti che obbligano i governi mondiale ad eseguire ciò che loro chiedono. Vengono presentati i retroscena della Ia e IIa guerra mondiale, del venerdì nero (il crollo della borsa di New York) e della grande depressione. Anche se sono cose che gridano vendetta al cielo, sconsiglio la rivoluzione, perchè ormai gli USA, la Russia, la Cina e l'India (e per la verità anche l'Europa) sono nuclearizzate (cioè dotate di arsenale nucleare) e quindi una rivoluzione potrebbe innescare una apocalisse nucleare. Quindi meglio orientarsi a soluzioni più politiche. L'organizzazione di miliardari massoni di cui si parla nel libro, gli "illuminati", sarebbero satanisti (vedi la voce Teoria del complotto su wikipedia).

Un estratto del libro è inserito nell'articolo "Il Comunismo e il Nuovo Ordine Mondiale: La frode utopistica di Wall Street - School of Darkness di Bella Dodd" dove si spiega come attraverso la dialettica hegeliana venne fomentata e da chi la Rivoluzione Bolscevica e la successiva nascita dell'Unione Sovietica, attraverso un libro che rivela come il comunismo non fu altro che una farsa perpretata dai finanzieri internazionali "per controllare l'uomo comune" e promuovere la tirannia mondiale, il tutto come parte di un piano ben più ampio. Scritto da Bella Dodd nata Maria Assunta Isabella Visono.ex dirigente, fino al 1949 dirigente del Consiglio Nazionale del Partito Comunista degli Stati Uniti (CPUSA).
"L'improbabile “spedizione dei Mille” guidata dal massone Giuseppe Garibaldi è stata mitizzata dai libri di scuola come una grande impresa militare, quando invece è noto a tutti gli storici più intellettualmente onesti che i garibaldini da soli non avrebbero mai potuto conseguire alcuna reale vittoria sul campo".
“La Massoneria è un'istituzione ebraica, la cui storia, i gradi, gli incarichi, le parole di passo, le interpretazioni, sono ebraiche dall'inizio alla fine.”
“La vera forza motrice della Massoneria non è mai stata la sua ideologia mistica, ma gli enormi finanziamenti che ha sempre ricevuto nel massimo riserbo dalla casta dei banchieri più ricca e potente del mondo.”  
“Il signoraggio bancario è all'origine del disastro economico mondiale in cui stiamo precipitando.”
La responsabilità di chi scrive i programmi didattici per le scuole e redige i libri di testo sono enormi. Fatta eccezione per la grammatica, la matematica e la geografia, materie ‘dimostrabili’, la Storia può essere soggetta a manipolazioni pericolose. Cresciamo con l’idea che esistano verità inconfutabili per il solo motivo che così ci è sempre stato detto e insegnato. Dopo la scuola difficilmente si va ad approfondire ciò che si è imparato tra i banchi. Spesso si impara un mestiere e dell’Unità d’Italia non ci frega più nulla. Oppure si continua a studiare la Storia all’università, ma su libri spesso scritti dal docente che tiene il corso o comunque imposti dalla programmazione d’istituto. Per chi non ha voglia di sgobbare sui libri, ci sono invece i documentari televisivi e i film storici, in larga parte americani, prodotti che spesso non fanno altro che corroborare le nostre convinzioni, i nostri dogmi culturali. Basta pensare alla sterminata filmografia sulla Shoah, la guerra in Vietnam o l’attacco a Pearl Harbour. Questi film sono stati le nostre lezioni di storia, con Spielberg e Stone a farci da insegnanti, trasformando le sale cinematografiche e i salotti domestici in aule scolastiche.

Rivelazioni non autorizzate si pone come un efficace antidoto contro le ‘imposture’ della Storia, per dirla con Roberto Scarpinato, a cui la nostra società ci ha abituato. Questo libro passa in rassegna la storia dei popoli e dei suoi momenti cruciali negli ultimi tre secoli, svelando al lettore le macchinazioni occulte che hanno influenzato in maniera determinante gli eventi che tutti conosciamo. Con rigorosa precisione nel citare le fonti ed incalzante ritmo narrativo, l’autore Marco Pizzuti ci spiega perchè la Storia che noi conosciamo non è il semplice risultato di spontanee iniziative dei popoli o gesti isolati inattesi e fuori controllo, ma l’incredibile prodotto dei piani di dominio di una ristrettissima èlite di uomini potenti, provenienti dal mondo della finanza e dell’industria, e accomunati dall’appartenenza a quella Massoneria presente ormai troppo spesso quando si discute dell’origine delle nostre infrastrutture economiche e societarie.

Acompagnati dalla consapevolezza di rivedere in toto le nostre convinzioni, la lettura di queste pagine ci fa ripercorrere gli anni della guerra d’Indipendenza degli Stati Uniti, della Rivoluzione Bolscevica, della Rivoluzione Francese, delle guerre mondiali, fino al conflitto israelo-palestinese ed alla recente guerra al terrorismo scatenata dagli Stati Uniti, spalleggiati da altre potenze occidentali, a seguito degli attentati dell’11 settembre 2001. Pizzuti riscrive la Storia con analisi impietose e radicali, povere di opinioni personali ma fertili di dati e documenti facilmente rintracciabili. La grande verità che emerge dalla sterminata mole di nozioni presente nel libro è una sola, e sferza le nostre vite, il nostro passato e il nostro futuro, con la mannaia della consapevolezza e dell’informazione: le unioni europee, le unità nazionali, le propagandate guerre di religione e le rivoluzioni ideologico-popolari non sono appannaggio esclusivo del nostro attivismo politico, ma rispondono a precisi progetti premeditati da coloro i quali detengono il potere economico, e cioè dalle lobbies finanziarie, per lo più di origine ebrea, e dalle multinazionali. Questi uomini non hanno credi religiosi. Il loro unico dio è il profitto e non si riconoscono in nessuna ideologia politica che non rechi loro vantaggio personale. Sono al di sopra di esse, mentre lasciano che gli uomini dibattano e si infervorino sulla politica quel tanto che basta per tenerli all’oscuro della grande scacchiera su cui essi vengono inconsapevolmente movimentati.


Il Maggiordomo Bertinotti difende il Signoraggio

L’èlite striscia silenziosa all’interno di organizzazioni come il Bohemian Club o il Bilderberg Group e di società segrete massoniche. Tra queste la più importante è la setta degli Illuminati di Baviera, bollata come eretica dalla Chiesa, ma successivamente risorta e tramandata alle aristocrazie internazionali. L’èlite congiura per sfinire l’umanità e asservirla ai suoi interessi. Non fanno appello ad alcuna moralità o senso civico. Non rispettano le identità culturali dei popoli e i loro desideri di autodeterminazione. Fomentano guerre finanziando entrambi i fronti di battaglia. Come avvenne nel secondo conflitto mondiale, in cui i tedeschi non avrebbe mai conquistato mezza Europa se non avessero ricevuto ingenti carichi di armamenti di provenienza americana e britannica, ossia da quei paesi entrati in conflitto proprio contro il Terzo Reich. Il partito nazionalsocialista di Hitler, racconta Pizzuti, fu finanziato da Wall Street e la sua cerchia di banchieri, tra cui figurano i soliti nomi: Rothschild, Rockefeller, Warburg e Morgan. Tutto questo mentre in patria, nel cosiddetto ‘mondo libero’ a stelle e strisce, la propaganda nazionale tracciava il profilo del folle dittatore tedesco e preparava la strada ad un’entrata in guerra che di lì a poco la vicenda Pearl Harbour avrebbe propiziato.

La lettura di Rivelazioni non autorizzate offre la possibilità di capire cosa ha reso possibile lo scoppio delle guerre e il nascere delle rivoluzioni che hanno sconvolto gli assetti sociali fino ai giorni nostri. Apprendere che Stalin e Lenin erano massoni di origine ebraica che stringevano accordi con le lobbies affinchè si ingannasse la popolazione russa con la falsa utopia comunista, o che Prescott Bush, capostipite di una famiglia che ha generato due presidenti degli Stati Uniti, era in affari con Hitler da cui ricevette anche un riconoscimento ufficiale per la collaborazione offerta, notizie queste incredibilmente e colpevolmente trascurate dai testi storici ufficiali, è fondamentale per comprendere e decifrare la geopolitica attuale.

Il libro di Pizzuti descrive un modus operandi, un copione cioè sempre uguale a se stesso, che un gruppo elitario di uomini estremamente facoltosi attua da secoli per guadagnarsi la supremazia mondiale sulle genti e le risorse dei territori. L’elemento essenziale del potere dell’èlite è il controllo esercitato sulla emissione del denaro, attraverso ad esempio la pratica del signoraggio bancario, e sulle coscienze, attraverso la propaganda mediatica diffusa da organi di informazione al servizio del sistema. Il controllo del denaro garantisce la possibilità di generare crisi finanziarie laddove è necessario creare disagio sociale e quindi possibilità di intervento, mentre disporre dei mezzi di comunicazione consente di ottenere il sostegno dell’opinione pubblica su ogni operazione militare e sociale che le lobbies decidono di mettere in pratica.
Le tematiche trattate in Rivelazioni non autorizzate riconducono per molti versi alla Geometria del Male raccontata da Sigismondo Panvini, che affronta l’argomento ponendo però l’accento non già sui principali avvenimenti storici guidati dalla Massoneria, ma sulla natura esoterica e simbolica delle èlite di potere internazionali. Come spesso sono solito ricordare, libri come questo non devono essere il punto di partenza e di arrivo del nostro studio, ma semplici stazioni di passaggio, o stanze intermedie le cui porte possono condurci ad approfondire le nostre conoscenze e confrontare diverse fonti per verificare l’attendibilità delle tesi riportate.

Nonostante timidi e sporadici segnali di coscienza proveniente dalla politica attuale, come l’interrogazione parlamentare sul signoraggio dell’on. Buontempo, siamo purtroppo ancora molto lontani dal capire le circostanze che hanno portato l’umanità a vivere condizioni di ingiusta sperequazione delle ricchezze e soprattutto dal conoscere e riconoscere i responsabili.


"Quel che accade nel mondo non avviene per caso. Sono eventi fatti succedere, sia che abbiano a che fare con questioni nazionali o commerciali; e la maggioranza di questi eventi sono inscenati da quelli che maneggiano i soldi". (Denis Healey, Ministro della Difesa britannico dal 1960 al 1974).

"L’individuo e’ talmente in difficolta’ quando viene faccia a faccia con una cospirazione cosi enorme che non puo’ credere che esista". (Edgar Hoover, direttore dell’FBI dal 1924 al 1972).

“Studiando […] il vero ruolo interpretato dalla Massoneria nel corso della storia, risulta del tutto evidente quanto i decantati obiettivi filantropici e spirituali dell'ordine servano solo come pelle d'agnello sotto cui celare l'astuzia e la ferocia del lupo. Da portatori di luce in senso metaforico (la fiaccola è uno dei loro simboli), i massoni e i loro segreti burattinai costituiscono in pratica uno strumento di supremazia di casta fine a se stesso, che si pone contro il libero progredire delle nazioni. Non è quindi certo un caso se spesso piovono accuse di satanismo nei confronti delle logge, dove si riuniscono nel massimo riserbo ogni sorta di avventurieri in cerca di potere. Tuttavia non si può ignorare il fatto che, almeno formalmente, la Massoneria persegue scopi umanitari a cui hanno aderito in buona fede alcuni dei suoi più illustri promotori storici, come Giuseppe Garibaldi o George Washington (entrambi eletti Gran Maestri dell'ordine). Costoro infatti non compresero mai il vero scopo per cui venne fondato l'ordine stesso.
“La grande massa di personalità che si avvicina alla potentissima confraternita, insomma, aspira solo a ottenere vantaggi personali. Per tale ragione si tratta di un'associazione sconosciuta al popolino, ma molto ben frequentata da politici, industriali, magistrati, avvocati. Far parte della Massoneria significa quindi entrare sotto la protezione di un club molto esclusivo, a cui però non si può disobbedire. Un magistrato che diviene massone, per esempio, sarà sempre prima di tutto un ubbidiente membro della confraternita e solo in un secondo momento anche un servitore dello stato. Un principio, questo, che vale per ogni categoria di mestiere e che ha consentito a chi tira le fila dell'organizzazione di realizzare qualsiasi tipo di capovolgimento della società, politico, culturale ed economico, rimanendo sempre nell'ombra.”

Marco Pizzuti è nato a Roma nel 1971. Laureato in Legge, scrittore e conferenziere, ex ufficiale dell'esercito, lavora per una nota società di servizi presso le più prestigiose istituzioni dello Stato (Camera dei Deputati, Senato della Repubblica e Consiglio di Stato). Attualmente si occupa di sperimentazione scientifica e collabora a livello didattico con il Museo dell'Energia del Ministero delle Attività Produttive. Ospite frequente di diverse emittenti radio in qualità di esperto di controinformazione e opinionista, ha tenuto decine di conferenze in tutta Italia, effettuando anche esperimenti in pubblico di trasmissione di energia senza fili con la tecnologia Tesla che hanno suscitato grande interesse. Nel campo della sperimentazione scientifica ha stabilito il nuovo record mondiale (TEDxBologna 2011) di distanza nella trasmissione di corrente elettrica senza fili in forma di corrente alternata (senza l'impiego del sistema witricity). La dimostrazione si è svolta applicando esclusivamente la tecnologia Tesla di fine '800. Scrive inoltre articoli per numerose riviste del settore e da anni conduce appassionate ricerche indipendenti. Quì tutti i suoi altri libri, molto interessanti, di cui qualcuno ho già la recensione in preparazione. 
 
 


 

Nessun commento:

Posta un commento